EMAIL PASSWORD
Hai dimenticato la password?
English version
HOME PAGE
O’SCIA’
AMM. TRASPARENTE
PER LAMPEDUSA
RICONOSCIMENTI
ISTITUZIONI
IL MURO
EDIZIONI
AREA STAMPA
NEWS
GALLERY
   AREA STAMPA
04-02-2017
Baglioni regala un concerto ai terremotati
 

Baglioni regala un concerto ai terremotati

NORCIA - Claudio Baglioni canta tra i bimbi dell'asilo di Norcia e poi pranza coi terremotati di Ancarano. È stato un abbraccio di solidarietà e profonda vicinanza, quello che ieri il cantautore ha voluto portare ai nursini e al borgo distrutto con cui ha un legame particolare, tanto da promettere al vescovo Renato Boccardo un concerto per l'inaugurazione del centro di comunità Caritas che sorgerà alla Madonna delle Grazie. La prima tappa della visita è stata la scuola materna in legno aperta prima di Natale dove è stato accolto da una cinquantina di bimbi che hanno intonato il benvenuto e regalato disegni. Qui Baglioni ha consegnato a monsignor Boccardo metà dei proventi raccolti col concerto "Avrai" del 17 dicembre scorso in Vaticano inizialmente organizzato per sostenere interventi di natura sanitaria in favore dei bimbi Bangui. E sono proprio i piccoli della Repubblica Centroafricana che hanno inviato a Norcia la donazione simbolica di 7mila euro che Baglioni ha consegnato alla preside dell'istituto comprensivo, Rossella Tonti. Accompagnato dai segretari generali della Cei e del Goverantorato, i monsignori Nunzio Galantino e Fernando Vérgez, presente anche il comandante della Gendarmeria Vaticana, Domenico Giani, e il sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi, il cantautore ha intonato "Avrai" e "Strada e facendo" per poi assicurare la propria disponibilità per un concerto. Baglioni ha anche voluto visitare piazza San Benedetto ridotta in macerie: "In questo luogo ho fatto uno dei miei primi concerti dopo l'album 'Piccolo grande amore', ma sono molto legato anche a Castelluccio di cui sono cittadino onorario e onorato". Il cantautore si è voluto recare anche alla Madonna delle Grazie rimanendo impressionato dai danni e assicurando di nuovo al vescovo Boccardo massima disponibilità per iniziative a sostegno della ricostruzione. Baglioni è poi voluto tornare tra le gente, chiedendo di pranzare coi terremotati. La sorpresa è toccata ai residenti di Ancarano che lo hanno fatto accomodare nella tensostruttura adibita a mensa, dove l'artista ha di nuovo cantato.

 

[ ARCHIVIO AREA STAMPA]
HOME PAGE       SI RINGRAZIA       PATROCINI       APPELLI       INFO LAMPEDUSA       DOVE SIAMO       CONTATTACI

Fondazione O’SCIA’: il senso di un impegno

Conoscere le tradizioni culturali e artistiche delle diverse comunità è presupposto fondamentale per favorire la conoscenza "dell'altro-da-sé", promuovere il rispetto reciproco, cogliere e tradurre in risorsa comune il valore fondamentale della diversità.

NEWSLETTER
ISCRIVITI CANCELLATI
NOME COGNOME E-MAIL
Cellulare
Note sulla privacy
Copyright © 2010 Fondazione O’SCIA’ - All rights reserved - Software and design by Altra|via info@fondazioneoscia.org - Fondazione O’SCIA’ REGISTRATI ORA! english version